(+39) 800.148682

Acrilico

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.

Hai scelto la ricostruzione in acrilico oppure vuoi saperne di più, in questa pagina troverai notizie più dettagliate sull’acrilico così potrai decidere senza alcun dubbio se è la ricostruzione unghie che fa per te!

Sembra proprio che l’utilizzo dell’acrilico per le unghie nasca a Philadelphia grazie a un dentista. Il dottore mentre opera un paziente si fa male sull’unghia della mano e per placare il dolore crea una copertura con pasta di acrilico (utilizzata anche oggi per le protesi dentarie) che applica sull’unghia, la sofferenza di placa immediatamente e il dentista Dottor Fred Slack Jr. si rende conto di aver fatto una scoperta fenomenale. Insieme al fratello Tom Slak danno il via a studi specifici per sviluppare il progetto. Il successo è facilmente intuibile visto che anche oggi si usa la ricostruzione unghie in acrilico.

Ma cos’è l’acrilico? Le resine acriliche vengono realizzate dalla polimerizzazione di monomeri acrilici, viene poi ottimizzato il composto per creare diverse cose di uso comune come le pitture per l’edilizia, la copertura di cuoio, la costruzione di protesi dentarie etc. La polimerizzazione è una reazione chimica che da il via a una molecola che si ripete in sequenza in parti uguali. l monomeri sono le particelle base che costituiscono ogni pezzo di plastica.

C’è da dire che la ricostruzione in acrilico è quella più adatta a chi si mangia le unghie in quanto è la più resistente. Il materiale base che ti occorre per fare una buona ricostruzione in acrilico è la seguente:

  • Uno spray disinfettante da utilizzare sia sulle tue mani che su quelle della onicotecninca.
  • Un pennello in fibre naturali
  • Un deidratante per unghie naturali che stabilisce il ph
  • Un primer che aiuta l’aderenza dell’acrilico
  • L’olio per le cuticole
  • Un bastoncino d’aranci
  • Una lima
  • Cartine o Tip se si vuole praticare un allungamento
  • Polvere acrilica
  • Monomero
  • Un Top

Per imparare a fare la ricostruzione in acrilico ci vuole molta manualità in quanto bisogna prendere la giusta proporzione di monomero e polvere e applicare il composto modellandolo velocemente. Vuoi imparare bene a fare la ricostruzione in acrilico? Dai un’occhiata al prossimo corso!